Contenuto principale

Presentazione

I.C. Pertini Ovada Alessandria


I.C. Pertini Ovada Alessandria


I.C. Pertini Ovada Alessandria


I.C. Pertini Ovada Alessandria


I.C. Pertini Ovada Alessandria


 

La fantasia tutto può ……

i bambini delle classi II della Scuola Primaria

“ Giovanni Paolo II ” di Ovada si sono

divertiti a trasformare alcuni racconti

tradizionali cambiando i personaggi,

luoghi …..

 

 

Gnomo Giallo e Gnomo Verde

 

 

immagine

 

 

I sette cavallini


C’era una volta una giumenta che aveva sette cavallini che amava con tutto il cuore, come ogni mamma ama i suoi figli.

Un giorno dovette andare a prendere l’erba per la cena e lasciò i piccoli a casa.

Incontrò la sua amica Mela, una gatta molto nota per essere una gran chiacchierona, che le fece perdere un po’ di tempo. La cavalla le disse che aveva lasciato a casa da soli i suoi piccoli e per questo doveva sbrigarsi. Il lupo, che era nascosto dietro un albero, sentì tutto.

Con l’inganno riuscì a farsi aprire la porta, cominciò a inseguire i cavallini e li mangiò tutti tranne il più piccolo, che si nascose in una scatola di cartone. Quando la mamma tornò e vide la casa vuota cominciò a disperarsi, ma poi saltò fuori il settimo cavallino che le raccontò l’accaduto. Andarono a cercare il lupo e lo trovarono che dormiva sotto un albero; prese le forbici, gli tagliò la pancia, liberò i suoi piccoli, mise al loro posto dei mattoni e ricucì il tutto.

Quando il lupo si svegliò sentì una gran sete, si avvicinò ad un  ruscello e ….. spash: la bestiaccia cadde nel fiume e il peso lo portò a fondo.

I sette cavallini vissero per sempre felici e contenti con la loro mamma.

 

 

 

 

 

La principessa del lago

 

C’era una volta una fata che si chiamava Laura e stava sempre con il suo miglior amico, un uccellino di nome Cip.

Un giorno, mentre passeggiavano in un bosco, trovarono un forziere. Decisero di aprirlo per vedere cosa conteneva, ma ad un tratto arrivò un drago: loro fuggirono veloci con il forziere e la scamparono per un pelo. La fata aveva anche un amico umano di nome Erik, ma suo padre, che era un  Re, non voleva che l’incontrasse, così non lo vedeva quasi mai.

Un giorno Laura si stufò e andò da Erik.

Quando il padre venne a saperlo si infuriò tantissimo e ruppe tutti i regali che le aveva fatto il suo amico umano, dopo di che se ne andò. Laura amava Erik, così decise di andare da una strega che viveva lì vicino che la trasformò in una bellissima ragazza. Appena la vide, Erik se ne innamorò e le chiese di sposarlo.  Laura, prima di accettare, si tuffò nel lago, recuperò il forziere che aveva trovato con Cip, lo portò in superficie e  scoprirono che era pieno di monete d’oro.

Laura ed Erik grazie a quel tesoro fecero uno splendido viaggio di nozze e vissero insieme felici e contenti per molti anni.